Volo sulla città-angeli sui tetti- dal 5 maggio al 9 giugno

Scritto da AngelMir il 3/05/2011, 09:05.

Volo sulla città

Autori ed angeli sui tetti

 

Narrazioni dall’alto con gli Angeli alle fermate ed autori ospiti

 

Tetto del Cassero di Porta Saragozza

Da un’idea di AngelFlo

Di AngelFlo AngelMir e AngelZac

e con i volontari del progetto

Angeli alle fermate

 

5-12-26 maggio e 9 giugno – check – in ore 20:45 – Imbarco ore 21:00

Ingresso 7 euro – ridotto euro 5

(In caso di pioggia lo spettacolo si terrà all’interno)

Il 5-12-26 maggio e 9 giugno gli “Angeli alle fermate” spiccheranno il volo sulla città narrandola  dall’alto, dal Cassero di Porta Saragozza.

Ospiti della serate i loro amici autori Guido Catalano,  Nader Ghazvinizadeh, Otto Gabos e Bruno Tognolini, che faranno parte dell’equipaggio di questo viaggio in parte storico ed in parte fantastico.

Gli “Angeli alle fermate”, animatori civici del “Teatro dei Mignoli”, hanno deciso di raccontare la città dal loro punto di vista, dall’alto appunto. Quattro serate sul tetto di una delle porte più belle di Bologna, Porta Saragozza, dove la storia si mischia alla fantasia ed ai racconti di Angeli e autori.

Gli spettacoli, ideati dall’associazione Teatro dei Mignoli, con la collaborazione dell’Istituzione Musei Civici e l’Area Cultura del Comune di Bologna ed il patrocinio non oneroso del Comune di Bologna, si svilupperanno come veri e propri “voli”.

Saranno presenti hostess e steward della compagnia “Mignoli Airlines”, che si occuperanno di accoglienza, check-in ed imbarco dei passeggeri sul Cassero di Porta Saragozza.

Dopo il decollo, piloti e macchinisti li accompagneranno in un itinerario storico e fantastico sull’area che circonda Porta Saragozza.

Il viaggio sarà arricchito dall’intervento dell’autore ospite della serata che si racconterà e presenterà il suo ultimo lavoro. Ad atterraggio compiuto saranno a disposizione autori, angeli e libri.

Durante le 4 serate sarà inoltre possibile visitare il Museo della Beata Vergine di San Luca.

PROGRAMMA

 

Giovedì 5 maggio, Cassero di Porta Saragozza. Volo sulla città.

Parte prima check – in ore 20,45. Imbarco ore 21.

Angeli alle fermate

I quattro elementi ci guideranno nella visione angelica della storia di Bologna mentre il carburante emozionale ci manterrà in quota.

1° elemento : “ Terra – le radici sensibili

Ospite Guido Catalano, poeta. Presentazione de La donna che si baciava con i lupi.

Cinquantuno poesie che gravitano intorno a tematiche differenti e a una  ricca e variopinta galleria di personaggi: sentimenti reali, quotidiani e vicini a ciascuno di noi, tradotti in un mondo surreale, in cui si sorride su ogni aspetto della vita, si guarda con ironia ad ogni piccolo incidente. Il poeta è uno di questi innumerevoli personaggi, reali ed immaginari, che popolano i versi; con loro si confronta e si scontra, e come loro vive storie d’amore, rotture, nuovi incontri. Una poetica delle piccole cose che cela uno sguardo, sempre ironico e sagace, su sfumature infinitesimali, su momenti impercettibili che restano impressi nella mente del poeta. La commistione di registri stilistici altalenanti, unita ad una comicità naif non priva di risvolti grotteschi, permette al lettore di immedesimarsi durante il viaggio attraverso i versi, e di sorridere, di volta in volta, come di fronte ad un album di immagini originali e stranianti.

 

Giovedì 12 maggio, Cassero di Porta Saragozza. Volo sulla città. Parte seconda. Check – in ore 20,45. Imbarco ore 21

 

Angeli alle fermate

I quattro elementi ci guideranno nella visione angelica della storia di Bologna mentre il carburante emozionale ci manterrà in quota..

2° elemento : “ Acqua – i sensi della città

Ospite Nader Ghazvinizadeh. Presentazione del libro Metropoli

La visione disincantata del bolognese di origine iraniana Nader Ghazvinizadeh su tutte le metropoli del mondo, con l’eroismo silenzioso di persone umili e semplici alle prese con le mille difficoltà della civiltà industriale e un’esistenza spersonalizzante.

Giovedì 26 maggio, Cassero di Porta Saragozza. Volo sulla città. Parte Terza. Check – in ore 20,45. Volo ore 21.

 

Angeli alle fermate

I quattro elementi ci guideranno nella visione angelica della storia di Bologna mentre il carburante emozionale ci manterrà in quota.

3° elemento : “ Fuoco – Storia di naufraghi e naufragi

 

Ospite Otto Gabos. Presentazione del libro “Arrivano gli Gnummo Boys” di Otto Gabos e Mario Rivelli.

Poldo fa la prima media, è un po’ grassottello e i suoi genitori sono ex figli dei fiori e non gli permettono di vedere la tv, né di mangiare “schifezze” confezionate. Trascorre il suo tempo con il suo amico Ignazio. Un giorno, vicino al palazzone in cui abita, sorge un nuovo stabilimento della Gnummo-Spalma, un prodotto alimentare rivoluzionario un po’ crema di cioccolato e un po’ marmellata. La Gnummo-Spalma è irresistibilmente buona. Da quel momento Poldo diventa la vittima dei terribili scherzi dei bulli del quartiere. Dopo una sortita notturna nella fabbrica della Gnummo-Spalma alla ricerca delle rutilanti tute usate per gli spot, Poldo, Ignazio e due loro nuove amiche, Cosetta e Danielona, scoprono che gli Gnummo Boys sono un piccolo ingranaggio di un perfido disegno planetario. La nuova Gnummo-Spalma, infatti, è un esperimento per creare assuefazione totale. Attraverso di lei “qualcuno” vuole rendere la gente ubbidiente e schiava!!! Cosa fare? 

Giovedì 9 giugno, Cassero di Porta Saragozza. Volo sulla città.  Ultima parte. Check – in ore 20,45. Volo ore 21.

Angeli alle fermate

I quattro elementi ci guideranno nella visione angelica della storia di Bologna mentre il carburante emozionale ci manterrà in quota.

4° elemento : “ Aria – Volo rasente i tetti e le colline

Ospite Bruno Tognolini: Pinocchio dei portici. Un lungo cammino basso visto dall’alto.

Racconto di formazione, sguardo dai tetti ai vicoli degli anni. Omaggio a Bologna che accoglie, cresce, forma e rilancia lontano. Gli studi, la rivolta, la leggenda, il teatro, le imprese, il lavoro dello scrivere, le partenze e i ritorni, raccontati con storie e con rime da un poeta ramingo, dalla matria di Sardegna alla patria di Bologna, e da lì al mondo.

                                      ____________________________________

 

 

TEATRO DEI MIGNOLI/ANGELI ALLE FERMATE

 

L’associazione culturale “Teatro dei Mignoli”, nata a Bologna nel 2002, opera nel campo della produzione e dell’organizzazione di eventi teatrali, caratterizzati per l’originalità nella scelta degli spazi e la multidisciplinarietà dei linguaggi. Sperimentare forme di teatro in luoghi insoliti con l’obiettivo di creare un legame tra pubblico e i luoghi delle performance.

Si comincia con “Miti di Carta” rassegna di Teatro di figura ed installazione all’interno del Cortile del Museo Medievale realizzato nel giugno 2003, si passa a Reading sul Fiume (agosto 2006/07/08/09) inserita nella programmazione di “Bè BolognaEstate” – due serate di spettacolo itinerante lungo il fiume Reno, che vede la partecipazione di poeti, danzatori, musicisti, attori, con scenografie e videoinstallazioni, segue la rassegna estiva (prima settimana ed ultima di agosto). “Angeli nel parco” (parco San Pellegrino e Villa Spada 2007-08-09) in cui vengono valorizzati i parchi delle colline bolognesi; il concorso “Borgo teatro “ (giugno 2009 e 2010) un concorso di teatro dei “posti insoliti”, atto a valorizzare le periferie ed il nuovo teatro di strada.

Nel 2007 nasce il progetto “Angeli alle fermate”, dove l’animatore teatrale diventa assistente civico per soddisfare il bisogno di sicurezza dei cittadini, favorire la coesione sociale, promuovere la cultura. Il progetto è attivo anche a Genova nel maggio 2010.

L’associazione formata da: Mirco Alboresi (drammaturgie, regia e direzione artistica, autore dei principali progetti dell’associazione), Marco Falsetti (Attore – organizzazione, regia, insegnante), Andrea Filippini (formatore angeli, autore, regista e attore) Andrea Zacheo (attore), Paola Cardarelli (grafica, attrice, scenografa), Claudia Antonella Mussari, Renato Fiorito, Denise Gnudi e da 30 volontari degli Angeli alle fermate di Bologna e 16 di Genova.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AUTORI OSPITI

 

Guido Catalano

Poeta e performer ha al suo attivo 4 libri di poesie: “I cani hanno sempre ragione” (Seed, 2000)”Sono un poeta, cara” (Seed, 2003, con prefazione di Roberto Freak Antoni) “Motosega” (Seed, 2007) “La donna che si baciava con i lupi” (Le Bolle Blu, 2010, copertina e prefazione di Gipi). Due poesie di Guido Catalano sono presenti nel cd Ironikontemporaneo 2 di Roberto “Freak” Antoni e Alessandra Mostacci uscito per i tipi de Latlantide a gennaio 2007.

Da aprile a giugno 2005 partecipa come ospite fisso, in qualità di poeta, alla trasmissione di MTV “True Line”, condotta da Camila Raznovich. Per tre anni partecipa al Laboratorio Zelig di Torino.

E’ coautore  e presentatore insieme a Federico Sirianni e matteo Negrin dello spettacolo poetico-musicale “Il Grande Fresco”. Nel gennaio 2010 è ospite delle prime due puntate della trasmissione “Barbareschi Sciock” in onda su La 7.

Nader Ghazvinizadeh

Nato nel 1977 a Bologna, ha vissuto la sua prima infanzia in Iran.

Ha vissuto sempre a Bologna: in Via Castiglione -presso la trattoria di famiglia- alla Bolognina, ed ora alla Lunetta Gamberini. E’ studioso di cinema ed urbanistica (i rapporti tra falansteri e microcriminalità adolescenziale). Di cinema, urbanistica e musica hanno trattato numerosi suoi contributi, cartacei e radiofonici, su quotidiani e riviste. Vincitore del concorso Iceberg, nel 2003 e nel 2005, ha partecipato, per numerose edizioni, ai Festival della Poesia di Parma e Roma. Ha firmato la sceneggiatura di due cortometraggi: Drobgnac – finalista di Visioni italiane- ed Apocalisse in Via Orfeo. Il fotografo Mattia Insolera ha tratto dalle sue poesie la mostra fotografica AngoloB.

Al momento sta ultimando il suo primo racconto Cosmonauti e ha dato alle stampe la sua ultima raccolta: Metropoli.  

Otto Gabos / Mario Rivelli

Nasce a Cagliari il 31 maggio 1962. Nei primi anni Ottanta fa parte del gruppo cagliaritano Bande Dessinée. Ha collaborato con le riviste “Frigidaire”, “Fuego”, “Cyborg”, “Nova Express”, “Mondo Naif”. Ha pubblicato per la Granata Press Tobacco su testi di Pino Cacucci, e per la Kappa Edizioni I Camminatori. Ha vinto il Premio Caran d’Ache come miglior illustratore italiano. Sceneggia per la Phoenix Enterprise i testi di Cold Graze e la miniserie fantascientifica San Pietro. Nel 1997 ha scritto e illustrato il romanzo Sotto le bombe di maggio per la Condaghes. Ha contribuito come autore al volume Frontiera, romanzo incompiuto in otto capitoli, pubblicato dalle edizioni Black Velvet nei primi mesi del 2000.

Sito ufficiale Otto Gabos :http://www.ottogabos.com

Bruno Tognolini

Ha cercato per tanti anni, e mentre cercava studiava al DAMS di Bologna, inventava e suonava e costruiva nel teatro di base, e cercava di scrivere sempre. Un giorno, appena uscito dal suo gruppo di teatro e assai impaurito di non saper far niente, ha incontrato la fortuna che cercava: è stato chiamato nella reggia della RAI a scrivere i testi del programma per bambini “L’Albero Azzurro“. Per fortuna è stato chiamato la prima volta, ma non solo per fortuna la seconda e la terza e le altre: evidentemente, anche se a lui pareva di no, qualcosa aveva imparato.

Da lì in poi, infatti, non si è più fermato, e ora è fiero di guadagnarsi da vivere scrivendo rime e storie.

Ha scritto per la TV (quattro anni di “Albero Azzurro” e dodici di “Melevisione”), ha scritto libri, che restano il suo primo amore (una trentina di titoli con Salani, Giunti, Mondadori, Rai-Eri, Fatatrac, Carthusia, Artebambini, il Castoro, Topipittori); quando gli è stato chiesto ha scritto altre cose (teatro, canzoni, centinaia di rime e racconti d’occasione). Nel 2007 ha ottenuto il premio Andersen come miglior scrittore italiano per ragazzi. E allora si è detto: bene, ho imparato.
Altre notizie e testi su www.tognolini.com

 

Ufficio stampa Teatro dei Mignoli / Angeli alle fermate

ufficiostampa@angeliallefermate.it 

Contatti 3495062624- 3407300460

INFO: TEATRO DEI MIGNOLI
www.angeliallefermate.it
teatrodeimignoli@alice.it

Scrivi un commento